Ciao a tutti, visto che ultimamente ci sono molte persone nuove che partono da zero, ecco qualche breve passo per non perdersi:


Cose da NON fare

(elenco in continuo aggiornamento)
  • NON utilizzare arduino a contatto di una superficie elettricamente conduttiva (ferro, acqua, ambienti umidi, etc..).
  • NON utilizzare arduino oltre i 5V, si può fare ma richiede qualche nozione aggiuntiva per evitare di friggere la scheda, se stessi, e la vecchietta del terzo piano.
  • NON iniziare a gridare “non funziona!”, ci sono molte FAQ, tra cui i più comuni problemi di installazione e errori di upload del codice (il 99% dei problemi)
  • NON iniziare da 0 con progetti epici ma da progetti semplici, per prendere un po la mano con arduino. Almeno prima chiedete.
  • Con arduino NON si possono fare lavori con le immagini. Non ha sufficiente potenza. A meno che per scattare una foto non vi basti risoluzione da 100x100pixel scattata in qualche decina di secondi
  • Cercate su internet. Ormai mille e più progetti sono stati fatti, nulla vi vieta di prendere spunto un po’ di qua e un po’ di la
  • Se siete insicuri su collegamenti, tensioni e metodi vari chiedete. Anche se la domanda non riguarda arduino in particolare, molti saranno disposti ad aiutarvi e soprattutto io.

Necessario, ovvero lista della spesa

  1. Avere “arduino” (la scheda). Per ora non esiste un valido simulatore su cui effettuare prove, quindi quasi tutto va testato sulla board. QUI potete trovare una lista di tutti i vari modelli di arduino presenti in commercio!
  2. Installare “arduino IDE” (il programma per programmare arduino) da: http://arduino.cc/en/Main/Software
  3. Installate i driver per arduino da: http://arduino.cc/en/Guide/HomePage (dalle ultime versioni di arduino IDE questo non è più necessario perchè i driver vengono installati in automatico).

Nozioni di programmazione

A questo punto siete pronti per programmare il vostro arduino. Già ma come si programma arduino? Arduino usa il linguaggio C e C++, in versioni “alleggerite”.  Agli inizi si consiglia spesso l’uso del C, perché è alla base di molti linguaggi di programmazione e per certi versi più intuitivo.

Una buona guida (in italiano) la trovate qui: http://programmazione.html.it/guide/leggi/32/guida-c/

Particolarmente consigliata la lettura dei capitoli:

  • Elementi fondamentali del C
  • Controlli
  • Strutture avanzate
  • Pre-processore e Definizioni
  • Progetti di grandi dimensioni: 45. Errori comuni e regole di stile in C

evitiamo per ora puntatori, gestione dinamica della memoria e liste; vi ritorneranno utili quando avrete preso la mano. Il resto della guida potete saltarla a piè pari, che tanto con arduino valgono altre regole.


L’importanza del reference

A questo punto diamo un’occhiata più approfondita a cosa ci offre arduino in più e in meno rispetto al C classico; l’elenco di strutture, variabili e funzioni messo a disposizione dall’arduino IDE lo trovate qui: http://arduino.cc/en/Reference/HomePage come potete notare, il reference è una manna dal cielo che anche i programmatori più esperti ripassano spesso: nel 99% dei casi molti dubbi vengono fugati in questo modo. Poco sotto la banda arancione, troverete anche altri link:

Language | Libraries | Comparison | Changes

Che sono una serie di librerie aggiuntive per semplificarvi la vita 🙂


Sfrugulare da soli

Ora che avete un’infarinatura generale, potete iniziare a scrivere il vostro codice. Già ma da cosa iniziare?  beh se avete giocherellato con arduino IDE, vi sarete accorti che sono già presenti dei codici già fatti. Delle spiegazioni approfondita dei codici, con tanto di immagini dei collegamenti elettrici da effettuare, le trovate qui:http://arduino.cc/en/Tutorial/HomePage

Fonte: arduino.cc

←           |          Componenti base dell'elettronica

Ciao, se ti è piaciuto il mio blog e se qualche articolo ti è stato d’aiuto, se te la senti e se vuoi, incentiva il mio lavoro offrendomi un caffè o qualunque altra cosa preferisci farmi ricevere. Cercherò di dare il meglio di me e di inserire articoli sempre più interessanti e utili 🙂 . Clicca QUI per la donazione!