Ciao a tutti, oggi in questo tutorial vi mostrerò come realizzare un alimentatore variabile in grado di erogare una tensione regolabile tra 1.2÷37 V e una corrente massima di 5A. Il tutto si basa su due componenti fondamentali come il regolatore di tensione variabile LM317 ed il transistor PNP MJ2955.

Datasheet

Ho voluto dividere l’alimentatore in due parti, la prima parte riguarda la conversione da AC a DC (corrente alternata -> corrente continua), nel nostro caso da 220VAC a 40VCC. Mentre la seconda parte riguarda il circuito con il regolatore di tensione variabile LM317 ed il transistor di potenza MJ2955. Chi è interessato a tensioni massime più piccole dei 37V può semplicemente sostituire il tipo di trasformatore senza alterare la seconda parte dell’alimentatore (ES. Se volete un’uscita massima di 15VCC allora dovrete utilizzare un trasformatore con tensione di almeno 18VAC sul secondario).

alimentatore_variabile_lm317

Prima di iniziare con gli schemi elettrici ecco alcune caratteristiche del LM317

Max Volt input/output40 Volt
Dropout Volt3 Volt
Minima tensione uscita1,25 Volt
Volt Max corrente uscita1,5Amper
Max potenza dissipabile15 Watt
Ripple in uscita-80 dB

Come vedete il dropout Volt (caduta di tensione) è di 3V questo vuol dire che se applichiamo all’ingresso una tensione da 40V all’uscita avremo una tensione di 37V massimo. (40 – 3 = 37)

Inoltre, come si legge dal datasheet, LM317 può erogare un massimo di 1.5A ed è qui che entra il gioco il transistor MJ2955 altro non fa che incrementare la corrente erogabile anche oltre i 5A purché l’aletta di raffreddamento sia adeguata considerando che per tensioni d’uscita basse il transistore deve dissipare potenze notevoli (Es. uscita 5V a 5A il transistore dovrà dissipare circa 20V x 5A = 100W).

Il trasformatore dovrà fornire in uscita almeno 40Vca e 5A ma si possono usare trasformatori anche con tensioni e correnti più piccole in base alle proprie esigenze.

Iniziamo col realizzare la prima parte dell’Alimentatore.

Parte 1

Lista dei componenti

  • Trasformatore (secondario da 30-40 Vca e potenza 200VA)
  • Ponte di Graetz da almeno 6A (Consiglio 8A)
  • C1 4700uF Elettrolitico
  • C3 10uF Elettrolitico
  • C5 100nF
  • C6 100nF
  • C7 100nF
  • C8 100nF
  • F1 Fusibile da 6A
  • F2 Fusibile da 6A
  • R2 100k 1/2W

Schema elettrico

Alimentatore PARTE 1

 

La prima parte dell’alimentatore l’ho realizzata su millefori, anche perchè non tutti i trasformatori sono uguali (di dimensioni) mentre la seconda parte l’ho realizzata su pcb come vedrete tra poco. Dopo aver realizzato la prima parte dell’alimentatore passiamo alla seconda parte.

Parte 2

Lista dei componenti

  • C1 10uF Elettrolitico
  • C2 10uF Elettrolitico
  • C3 100nF
  • D1 1N5404
  • D2 1N4007
  • D3 1N4007
  • D4 LED
  • F1 Fusibile 6A
  • Q1 MJ2955
  • R1 4.7k
  • R2 15 1W
  • R3 220
  • R4 10k
  • U1 LM317

Schema elettrico

Alimentatore PARTE 2

Come notate dallo schema ho inserito anche una predisposizione per un voltmeter come questo.

PCB

Ecco come sarà il pcb, vi allego il file pdf alla fine dell’articolo. Se non sai come creare un pcb ti invito a leggere il mio articolo a questo link.

PCB

Ecco come dovrebbe essere il progetto finale.

IMG_0153

 

Spero vi sia piaciuto questo articolo, se avete problemi o domande chiedete pure commentando qui sotto o utilizzando il forum 🙂 . A presto!

Download archivio con tutto il progetto.

Ciao, se ti è piaciuto il mio blog e se qualche articolo ti è stato d’aiuto, se te la senti e se vuoi, incentiva il mio lavoro offrendomi un caffè o qualunque altra cosa preferisci farmi ricevere. Cercherò di dare il meglio di me e di inserire articoli sempre più interessanti e utili 🙂 . Clicca QUI per la donazione!